back to top


Pier Daniele Seu

Docente pizzaiolo

Pier Daniele Seu, 28 anni Pizzaiolo Roma Pier Daniele, di papà sardo e mamma romana, scopre la sua passione per gli impasti e per la cucina da giovanissimo, e dopo aver provato a occuparsi di amministrazione, ha deciso di dedicarsi completamente al mondo della pizza. Il percorso non è semplice, ma la passione e la determinazione aiutano di Pier Daniele nel percorso di formazione. Attento, curioso, risoluto, il giovane pizzaiolo ascolta, chiede, prova, sbaglia e impara l’arte dell’impasto. “E’ così affascinante, dice Pier Daniele, vedere come dalla combinazione di acqua, farina e lievito, possa svilupparsi la base di uno degli alimenti più completi e sani. Per di più italiano e tra i più amati al mondo. A Roma Pier Daniele diventa allievo di Stefano Callegari e frequenta anche i corsi della scuola italiana pizzaioli e continua costantemente a studiare sui libri di tecnica, seguire corsi sulla lievitazione e gli impasti, e sperimenta in laboratorio per analizzare il risultato del suo lavoro. Segue anche i passi dei più famosi pizzaioli della tradizione napoletana e romana, lavorando per tre anni nella storica pizzeria Mastro Titta di Roma. Nel 2014 partecipa al concorso Cooking for Art, il cui ideatore e organizzatore è Luigi Cremona, vincendo il premio di miglior pizzaiolo del Lazio. Ma è il 2015 che lo vede vincitore del premio Pizzaiolo emergente del Lazio e Centro Italia, oltre che del premio creatività Lavazza, con la pizza Gricia 2.Seu: impasto alto, alveolato e croccante, farcito con guanciale croccante, cipolla brasata all’aceto di Lamponi, fonduta di pecorino e chicchi di caffè. Alla domanda: cosa ci vuole per fare una buona pizza? Lui sorridente risponde: Ci vuole tecnica, passione ma anche tanta pazienza. Una prima lievitazione per una notte, poi la pezzatura delle palline, che riposano per altre 24 ore. Il risultato è una pizza lievitata, morbida e estensibile (caratteristica importante per la stesa). Il calore del forno la fa gonfiare, marcando la maglia fitta e reticolata del glutine. Il risultato in bocca è allo stesso tempo croccantezza e scioglievolezza. Creativo nelle farce, Pier Daniele ama combinare tradizione con innovazione, proponendo con accuratezza accostamenti audaci e insoliti, con un risultato di gusti sempre molto bilanciati. Importante sempre rispettare la stagionalità e l’italianità delle materie prime.


in collaborazione con
Coquis sostiene
COQUIS - Ateneo della Cucina Italiana S.r.l., Via Flaminia 575 - 00191 Roma · Tel +39 0633220082 - Fax +39 0633222134 · info@coquis.it · P.Iva 11586541002